Via Portuense 574
00149 Roma
Tel 06 31070188
Fax 06 64493804

Iris Italia - Assistenza a Domicilio | SI INVECCHIA PIU’ IN FRETTA STANDO TROPPO TEMPO SEDUTI

 27 Gen 2017

Stare seduti troppo tempo tende a far invecchiare più in fretta. Succede alle donne sopra i 60 anni di età che trascorrono più di 10 ore al giorno sedute o muovendosi di rado, provocando, in alcuni casi, l’invecchiamento dell’età biologica aumentandola di circa 8 anni rispetto a quella anagrafica. Lo rileva uno studio Californiano che ha monitorato, quanto l’attività fisica e la sedentarietà, influiscono sulla salute di un campione di 1500 donne di età oscillante tra i 64 ed i 95 anni facenti parte di un progetto che studia le malattie croniche a seguito della menopausa.

L’analisi prevedeva il monitoraggio dei movimenti, attraverso sensori collocati sui fianchi delle donne delle quali in precedenza ne si era verificato la lunghezza dei telomeri (piccole strutture che si trovano nella parte bassa dei filamenti di DNA e che tendono a proteggere i cromosomi dal deterioramento).

I telomeri  assegnano l’età biologica della persona, quindi, più sono corti e più si è “anziani”.

I ricercatori hanno documentato che le donne che dedicano tempo ad un’attività fisica moderata o intensa, hanno i telomeri più lunghi rispetto a coloro che  si muovono meno di 40 minuti al giorno e che restano sedute per più di 10 ore.

Le cellule del nostro organismo invecchiano anticipatamente se abbiamo una vita sedentaria e per questo motivo l’età anagrafica, molto spesso, non combacia con quella biologica.

L’osservazione ha permesso di scoprire che, le donne che passano molto tempo sedute, se esercitano il fisico per almeno 30 minuti, possono non presentare  questo elevato acceleramento relativo alla riduzione dei telomeri e quindi dell’invecchiamento. Occorre, quindi, fare attività fisica sia da età giovane  e continuarla per tutto l’arco della vita, anche sopra gli 80 anni.