Via Portuense 574
00149 Roma
Tel 06 31070188
Fax 06 64493804

Iris Italia - Assistenza a Domicilio | IN ITALIA I MALATI CRONICI DEVONO INTACCARE I LORO RISPARMI PER CURARSI

 30 Nov 2016

In Italia quasi 4 pazienti su 10 sono affetti da malattia cronica e per ricorrere alle cure sono costretti a subire tagli sui servizi assistenziali e difficilmente riescono a conciliare la loro patologia con il lavoro. Per questo cercano di “arrangiarsi” intaccando i loro risparmi. I tagli che sono stati fatti al SSN hanno colpito l’assistenza alla persona con patologia cronica e questo rappresenta una sfida per la sostenibilità del sistema sanitario

Il 38,3% degli italiani è affetta da una delle seguenti patologie ritenute croniche: ipertensione, artrite, artrosi, allergie, osteoporosi, diabete, bronchite cronica e asma bronchiale.

Molte persone temono che i tagli ai servizi e la riduzione delle risorse economiche possano comportare un aggravamento delle loro condizioni di salute.

Statisticamente, il 70% dei pazienti sostiene che la riduzione del personale in centri specialistici abbia comportato l’allungamento delle liste d'attesa, il 57% accusa la chiusura di reparti, quasi il 46% diffama la riduzione di ore o di cicli di riabilitazione. Il 37% ha rilevato la diminuzione di agevolazioni a favore e sostegno dei malati. Infine, il 37% ha illustrato il restringimento dell'assistenza domiciliare.

Vengono spesi quasi 20.000 euro per la badante, 5.000 euro per sistemare l'abitazione a seconda delle esigenze imposte dalla disabilità, 10.000 euro per protesi e ausili (non riconosciuti) e 2.000 euro in parafarmaci. Questo fa evincere che, il cittadino, lasciato sempre più solo, deve ricorrere ai propri risparmi per curarsi.