Via Portuense 574
00149 Roma
Tel 06 31070188
Fax 06 64493804

Iris Italia - Assistenza a Domicilio | Donne più a rischio degli uomini per la sclerosi multipla

 18 Set 2017

Può rappresentare un pericolo dell’insorgere della sclerosi multipla, per le donne, l’insufficienza della  vitamina D. Nelle donne, infatti, laddove i livelli sono scarsi, il pericolo della sclerosi multipla risulta maggiore. E’ quanto si evince da uno studio finlandese e americano, secondo il quale, bisogna ancora effettuare ulteriori ricerche per trovare la dose ideale  di vitamina D al fine di poter prevenire il rischio di sviluppo della sclerosi multipla.

I ricercatori hanno esaminato il sangue di molte donne provenienti dal Paese scandinavo per poter effettuare dei test ed è emerso che più di 1000 donne hanno ricevuto una valutazione di sclerosi multipla circa 9 anni dopo il prelievo. Questo potrebbe significare che le donne in questione avevano già la sclerosi multipla nonostante non ne avvertissero i sintomi.

Le donne alle quali è stata diagnosticata la sclerosi multipla, sono state messe a confronto con le 2000 donne sane e sono stati identificati 3 livelli di vitamina D: adeguato almeno 50 nmol/l, insufficiente da 30 nmol/l a 49 nmol/l e carente ovvero meno di 30 nmol/l.

Le pazienti, nella percentuale del 58%, presentavano livelli di vitamina D nella fascia carente, rispetto alle donne sane e, di conseguenza, presentavano un rischio sviluppato del 43% in più di incorrere nello sviluppo della sclerosi multipla.